Cinque modi per curare l’ipertiroidismo in modo naturale consigliati dal dott. Axe

3551

L’ipertiroidismo si verifica quando la tiroide lavora più del dovuto, producendo troppi ormoni T4 e T3.

La causa più comune di ipertiroidismo è la malattia autoimmune morbo di Basedow, in cui l’organismo produce anticorpi (proteine necessarie per proteggere da virus e batteri) che, legandosi ai recettori del TSH, stimolano la tiroide a produrre troppi ormoni.

L’ipertiroidismo può anche essere causato da un gozzo nodulare; i noduli sono rigonfiamenti presenti nella tiroide che stimolano la ghiandola facendole produrre troppi ormoni. In più, l’infiammazione della tiroide (tiroidite), conseguenza di un attacco da parte del sistema immunitario nei confronti ad esempio di un’infezione virale, può portare a sintomi di ipertiroidismo temporanei.

Un’altra causa è l’eccessivo apporto di iodio (tipicamente da integratori o farmaci). L’intossicazione da iodio può causare il gozzo o aggravare i sintomi già presenti.

Sintomi dell’ipertiroidismo e del morbo di Basedow

I sintomi principali dell’ipertiroidismo e del morbo di Basedow includono:

  • ansia
  • disturbi del sonno
  • irritabilità
  • amplificazione del senso dell’olfatto
  • sindrome dell’intestino irritabile
  • assottigliamento dei capelli
  • battito irregolare
  • variazioni di peso

Cause del morbo di Basedow

Ci sono diversi fattori che contribuiscono all’insorgere dell’ipertiroidismo, ma le principali sono le seguenti:

  • sindrome dell’intestino poroso
  • squilibri ormonali
  • intossicazione
  • allergie alimentari

E veniamo ora ai modi migliori per trattare l’ipertiroidismo secondo natura.

Alimenti per la dieta dell’ipertiroideo

Il primo passo per migliorare la funzionalità tiroidea è arricchire la propria dieta con questi cibi ad azione curativa:

Succhi vegetali – consumare succhi di verdure freschi a base di cavolo riccio, spinaci e spirulina permette all’organismo di fare il pieno dei nutrienti che gli servono per vivere.
Cibi non processati – gli alimenti processati devono essere evitati, preferire quindi frutta fresca, verdura e carne magra.
Erbe antiinfiammatorie – molte erbe come il basilico, il rosmarino e l’origano hanno proprietà antiinfiammatorie e possono contribuire a migliorare l’ipertiroidismo.
Zenzero – è una spezia dal potere antiinfiammatorio e sostiene il sistema immunitario.
Brodo d’ossa – il brodo d’ossa sostiene il processo di disintossicazione e aiuta a guarire l’intestino poroso, che è una delle cause dell’insorgenza e dell’aggravamento dell’ipertiroidismo.

Alimenti da evitare

Glutine – la dieta agglutinata può essere benefica per chiunque abbia un problema alla tiroide.
Latticini convenzionali – le persone con problemi alla tiroide possono altresì beneficiare di una dieta priva di alimenti contenenti caseina A1.
Dolcificanti artificiali e coloranti – queste sostanze possono alterare la funzionalità della tiroide, meglio quindi evitarle.
Zucchero bianco – indebolisce il sistema immunitario e pertanto contribuisce all’autoimmunità.
Cibo in scatola – può includere alimenti OGM, direttamente associati alle malattie autoimmuni.

I cinque modi migliori per trattare l’ipertiroidismo in modo naturale

Ecco i cinque rimedi migliori e naturali per ottenere dei miglioramenti:

#1 Bugola (2 mL 3 volte al giorno)
Contiene degli acidi che aiutano a prevenire i danni alla tiroide.

#2 L-carnitina (1.000 mg 2-4 volte al giorno)
Può ridurre i sintomi dell’ipertiroidismo.

#3 Melissa officinalis (2 mL 3 volte al giorno)
Impedisce agli anticorpi di legarsi ai recettori cellulari della tiroide.

#4 Vitamine del gruppo B (50 mg 2 volte al giorno)
Possono ridurre i sintomi dell’ipertiroidismo.

#5 Steroli vegetali
Aiutano a riequilibrare il sistema immunitario. Da assumere secondo indicazione sulla confezione.

Attenzione! Non prendere nessun integratore senza prima consultare il medico!

Oli essenziali per l’ipertiroidismo

Alcuni oli essenziali come l’incenso e la mirra alleviano lo stress e possono migliorare l’attività della tiroide. Mettere 2 gocce di olio essenziale di incenso al giorno sul palato e applicare 2-3 gocce di olio di mirra direttamente sull’area della tiroide due volte al giorno.

Fonte: dr. Axe